• parashanti108

LA STORIA DI ARUNACHALA E LA FESTA DELLA LUCE INTERIORE DEEPAM



Oggi, 29 novembre 2020, è Deepam, la festa della luce interiore.


Il Karthikai Deepam ad Arunachala è una festa di 10 giorni che celebra l'apparizione del Dio Shiva a Tiruvannamalai come colonna di Fuoco e Luce, la quale si condensò poi nel Linga autocreato noto come Arunachala, la celebre montagna sacra conosciuta in particolare grazie a Ramana Maharshi, uno dei due più grandi santi del secolo scorso.


Secondo gli Skanda Purana non esiste luogo più sacro al mondo perché il monte Kailash è la dimora di Shiva, ma Arunachala è Shiva stesso.


300 anni fa, la luce veniva accesa sulla cima della montagna per un solo giorno; nel tempo, mettendo insieme una serie di altre celebrazioni, questo rito si è esteso a dieci giorni per la festività principale. Un grande calderone viene portato in cima ad Arunachala e per 10 giorni la fiamma viene tenuta accesa giorno e notte con il burro chiarificato (ghee), a simboleggiare la luce interiore.


La leggenda narra che Brahma e Vishnu erano in disaccordo per il primato della gerarchia divina. Shiva, per quietare questa disputa, si manifestò come una magnifica colonna di fuoco e luce e chiese loro di trovare l’inizio e la fine di quella colonna. Vishnu prese la forma di un cinghiale e si addentrò nella terra, Brahma quella di un cigno e volò verso i cieli. Vishnu fallì nella sua ricerca e tornò, ammettendo la sconfitta. Ma il Signore Brahma, imbattendosi in un pezzo di Thazhambu, un fiore, apprese da esso che era stato fluttuante per trentamila anni dalla testa del Signore Shiva. Brahma allora si impadronì del fiore e disse di aver visto la testa di Shiva, cioè la cima della colonna. Il Signore Shiva si rese conto della falsità e dichiarò che non ci sarebbe mai stato un tempio per Brahma in questo mondo. Inoltre vietò l'uso del fiore Thazhambu nella sua adorazione.


Il giorno in cui Shiva è apparso in quella forma prende il nome di Karthikai Maha Deepam, che quest’anno si celebra il 29 novembre.

Oggi migliaia di persone provenienti da ogni parte dell’India svolgono la Pradakshina. Si cammina a piedi nudi attorno alla montagna, circa 14 km, in costante meditazione. I meriti nel compiere questo pellegrinaggio sono infiniti.


Questa montagna è un concentrato di pura consapevolezza, il cui raggio d’azione dei suoi benefici è di 23 chilometri. Si dice che la sola vista porti grandissimi meriti.


Sono molti i luoghi nel mondo in cui ho percepito un’energia incredibile, ma posso contare sulle dita di una mano i luoghi in cui questa energia era fuori dal comune, al di là di ogni immaginazione, dove si può scomparire facilmente. La punta di Arunachala (in foto) è uno di questi.


Rivolgo tutta la mia gratitudine e il mio amore a questo luogo divino e al mio primo maestro, senza il quale non avrei avuto la grazia di risiedere nel "Regno del Silenzio" molte volte.


"Arunachala è il Regno del Silenzio. Stando vicini e risiedendo in Arunachala, il profondo Silenzio provoca irreversibili modificazioni dello stato di coscienza" cit.



P.s. Per chi volesse andare in India, suggerisco vivamente di andare ad Arunachala. Non sentirete più la necessità di andare altrove.



Per guardare tutti i VIDEO clicca qui: https://www.youtube.com/c/Parashanti


Per restare sempre aggiornato visita il mio profilo facebook https://www.facebook.com/tommaso.parise.777


Se vuoi ricreare Pace ed Equilibrio in modo efficace e duraturo o se vuoi dare un'accelerata alla tua evoluzione fino a toccare con mano la Beatitudine, visita il sito www.parashanti.com e candidati ad una sessione strategica gratuita di 30 minuti per verificare se possiamo cominciare a lavorare assieme.

Buona vita!



0 commenti