• parashanti108

COS'E' LA NEW AGE E PERCHE' NON SERVE



Cerchiamo di capire meglio cos’è la New Age così puoi dedurre se ciò a cui stai facendo riferimento nel tuo cammino di evoluzione si basa su questo, se vale la pena ricorrere a tale approccio o se ritieni opportuno guardare ad altro.


Perchè? Perchè come proverò a spiegare, a mio avviso non è una scelta saggia se stai cercando non solo di sentirti un po’ meglio, bensì se hai veramente sete del divino, se vuoi realizzare la tua vera natura in tutta la sua beatitudine illimitata, senza però perdere troppo tempo cioè troppe vite.


Infatti vedo molte persone che iniziano un percorso con me proprio perché sono stufe di girovagare, di perdere tempo. Sono stanche delle belle parole o di risultati superficiali e hanno bisogno di dare un’accelerata. Sono disposte ad impegnarsi a 360°, vogliono chiarezza e soprattutto risultati concreti. Risultati difficili da immaginare, che portano ad esempio chi soffriva di ansia e vuoto interiore da anni a scoprire pace e gioia ogni giorno, o chi aveva già un buon grado di consapevolezza persino all’estasi divina.


Comunque personalmente credo ci sia un fondo di verità in alcune delle credenze del movimento New Age, ma come al solito è ai fatti che bisogna prestare più attenzione, non tanto ai buoni propositi, alle belle parole o ai pensieri positivi. Ed è qui, sui fatti, che casca l’asino.


La New Age può essere definita come una corrente che comprende svariate pratiche e credenze spirituali, senza però una chiara linea guida né una tradizione di riferimento. Ha cominciato a diventare popolare a partire specialmente dagli anni '60 del secolo scorso, ed è stata influenzata in particolare dalla Società Teosofica, la quale fu fondata da Helena Blavatsky nel 1875. Persino in ambito accademico è difficile definire cosa sia la New Age proprio perché si tratta di un minestrone in cui può essere inserita qualsiasi cosa, basta che sia abbastanza esotica, alternativa, misteriosa.


Perchè si chiama New Age cioè Nuova Era?

Perchè tra le varie credenze, c’è anche quella secondo cui stiamo vivendo una transizione verso un’era di evoluzione, fratellanza, amore, simbiosi tra uomo e natura, ecc.

Di fatto è vero che ci sono stati moltissimi risvegli nell’ultimo decennio, ma l’esistenza si sta risvegliando da sempre e continuerà per sempre a risvegliarsi a sé stessa visto che questo è il suo scopo. Quindi il termine è piuttosto fuorviante. La ciclicità degli Yuga di cui si parla nella tradizione indiana offre un po’ più di prospettiva a tal riguardo, se qualcuno fosse interessato ad approfondire.


Ci sono tante stonature che fanno parte del movimento che stiamo esaminando e vorrei porre la lente d’ingrandimento sul nocciolo della questione.

A mio avviso infatti, la stonatura più grande, che rappresenta il vero problema di questa corrente, è che la New Age si fonda sulla mancanza di qualsiasi tradizione spirituale o punto di riferimento attendibile. E sottolineo attendibile.

Una sorta di anarchia spirituale in sostanza, a causa della quale non sai cosa stai facendo né dove stai andando di preciso perché non avendo punti di riferimento, il cammino non può essere chiaro. E’ come essere in mezzo ad un bosco e vagare senza un sentiero già tracciato: il rischio di girare a vuoto è praticamente garantito.


Tale anarchia viene scambiata per libertà. Ma si tratta di una libertà infantile e controproducente. Ci si assume il diritto di pensarla come si vuole in ambito spirituale, si è liberi di scegliere ciò con cui si risuona anche se è qualcosa di infondato o persino dannoso, ci si affida alla propria visione della spiritualità, incuranti di quanta veridicità ci possa essere alle spalle delle proprie idee o di ciò che i santi di diverse tradizioni hanno tramandato.

Se ci pensi è grottesco perché è come basarsi sulle opinioni di un cieco che pretende di conoscere le sfumature dei colori. Ecco che così si è arrivati ad una delle tante conseguenze provocate dalla New Age dove, a causa della mancanza di discernimento, una cosa sembra valere l’altra, un termine vale l’altro, un approccio vale l’altro, ecc.


Così nasce la moda che ognuno è qui per diventare maestro di sé stesso.

Anche questo in parte è vero, ma dipende poi come lo si traduce dalle parole ai fatti perché il COME è quasi sempre più importante del COSA. Tenendo presente che senza una guida non vai molto lontano. Per la New Age invece ognuno può evolvere da solo grazie a qualsiasi cosa che l’universo offre, attraverso un’accozzaglia di tecniche, canalizzazioni, rituali privi di una verifica temporale dove non si fa riferimento a niente e a nessuno, e si passa la propria esistenza vagabondando da corso a corso, da tecnica improvvisata a tecnica improvvisata, da diploma a diploma, da ritiro a ritiro.


Per verifica temporale intendo anime che nel corso del tempo hanno raggiunto ciò che la New Age propone. Perchè in via teorica anche la New Age propone una visione buona e più ampia della vita, volta in ultima istanza a realizzare l’unione con il divino. Ma solo a parole. E se mancano i fatti, si sfocia facilmente nelle più strampalate credenze, superstizioni, idee diffuse in questi ambienti, fino alla follia.


Cosa intendo per fatti, per prove?

Nel caso della spiritualità si tratta di anime che attraverso questi strumenti hanno GIA' realizzato e incarnato l’estasi divina per sempre essendosi unite con il divino e avendo sciolto l’identificazione con il proprio io separato. Altrimenti, senza tali prove, qual è la differenza con semplici chiacchiere e credenze prive di fondamento, ma che tutt’al più sono dei palliativi per ignorare o alleviare temporaneamente un malessere interiore?


E’ qui che la New Age cade e le tradizioni spirituali che si susseguono da migliaia di anni provano invece la loro utilità, efficacia, autenticità. Tradizioni, come ad esempio molte scuole di pensiero nate da induismo, buddismo, taoismo, cristianesimo, ecc., che sono sopravvissute nel corso di guerre, carestie, successioni di imperi, calamità naturali proprio perché funzionano. Sono caratterizzate da insegnamenti e pratiche ben precise che hanno già accompagnato molte anime a realizzare l’unione con il divino. Quindi sono dei sentieri tracciati che hanno già dimostrato più e più volte la loro validità nel corso dei millenni.


Gli strumenti che ho adoperato nella mia vita e che oggi trasmetto a seri cercatori che vogliono intraprendere un viaggio con me permettendogli così di ottenere risultati ogni singolo giorno, vengono tramandati da prima dell’età del bronzo.

Se tu volessi arrivare sulla vetta di una montagna e da una parte c’è un sentiero che ha già portato in cima diverse anime, e dall’altra parte c’è un sentiero con un gigantesco punto interrogativo visto che nessuno è mai arrivato in cima finora, quale dei due sceglieresti tenendo conto che più tempo trascorri a salire la montagna più sofferenza accumuli?

Non sceglieresti forse quello che ha già condotto molti esseri alla cima?


Concludo enfatizzando un aspetto che ho menzionato brevemente, ma di grande importanza. Sport, scienza, arte, imprenditoria, in nessun ambito è possibile godere di grandi risultati senza un insegnante, allenatore, maestro, guida, o il nome che preferisci, tanto meno nella spiritualità dato che ha a che fare con qualcosa di molto più sottile e profondo.

Ed ecco perché il ruolo di guida, tipologia di strumenti che si usano e pratica regolare di questi strumenti efficaci, è cruciale per non perdere tempo ed energie.

Certo ci sono delle eccezioni, ma paragonarsi a grandi esseri che non voglio nemmeno menzionare per rispetto, è frutto di arroganza e ignoranza.


Puoi crederci o meno, ti può piacere o meno, ma sappi che fino a quando non c’è lo stato di unione sei sempre al primo giorno di scuola. E ogni studente ha bisogno di un insegnante. Senza i grandi maestri che ho avuto e che ho tutt’ora, non avrei potuto fare un passo né incontrare l’amore divino che stavo disperatamente cercando.


In sintesi sono 3 i problemi principali della New Age:


1. Si fonda sulla mancanza di qualsiasi tradizione spirituale o punto di riferimento attendibile

2. Non ci sono prove della sua efficacia ovvero non ci sono anime che hanno raggiunto l'unione con il divino attraverso gli strumenti proposti da questo movimento

3. Non comprende l'importanza del tipo di guida che si dovrebbe seguire (e quindi del tipo di strumenti da utilizzare)



Per guardare tutti i VIDEO clicca qui: https://www.youtube.com/c/Parashanti


Per restare sempre aggiornato visita il mio profilo facebook https://www.facebook.com/tommaso.parise.777


Se vuoi ricreare Pace ed Equilibrio in modo efficace e duraturo o se vuoi dare un'accelerata alla tua evoluzione fino a toccare con mano la Beatitudine, visita il sito www.parashanti.com e candidati ad un incontro conoscitivo gratuito di 30 minuti per verificare se possiamo cominciare a lavorare assieme.


Buona vita!

0 commenti